Regione Sardegna

Idolo Summer Camp, i bambini trascorrono le vacanze in montagna alla scoperta dello sport all’aria aperta.

Pubblicato il 8 agosto 2018 • Sociale

Avviato con successo l’Idolo Summer Camp, ventidue bambini trascorrono le vacanze in montagna alla scoperta dello sport all’aria aperta.

Arzana 03.08.2018 – Niente smartphone e videogiochi: l'estate all’Idolo Summer Camp è un percorso in mezzo alla natura lontani dalla tecnologia. Lo scorso 30 luglio ha preso il via la prima edizione firmata dal Comune di Arzana. Ventidue i bambini dagli 8 ai 13 anni, iscritti al primo turno, per loro un ritorno alla ambiente montano, un viaggio tra i pini e le vette del Gennargentu lungo i sentieri alla scoperta delle bellezze ogliastrine. Per 20 giorni trascorrono le vacanze tra escursioni a cavallo o in mountain bike, arrampicate e merende in compagnia, all'insegna della vita all'aria aperta. Il campus estivo è organizzato insieme all’Agenzia Forestas in collaborazione con la Uisp Sportpertutti.

«Il progetto – dice il sindaco Marco Melis – vuole offrire un’opportunità differente rispetto al mare in un periodo estivo in cui spesso i nostri bambini si annoiano, in questo modo contiamo di riportarli all’aria aperta, a giocare, a scoprire mille attività>>. A contatto con la natura più vera, i giovani esploratori, stanno scoprendo anche le peculiarità che la montagna del Gennargentu può offrire. << Questo è un patrimonio verde che si trova a pochi passi dal paese – dice Angelo Pili responsabile Sport Sociale Uisp – con il Comune di Arzana abbiamo pensato bene di mettere a disposizione un’offerta sportiva molto articolata con discipline che non necessitano di strutture particolari se non il bene di cui disponiamo di più e cioè l’ambiente>>.

Fitto il programma settimanale, i ragazzi per dieci giorni si cimentano in numerose attività ludico sportive come street soccer, street volley, dodgeball, MTB, arrampicata sugli alberi, tiro con l’arco, equitazione, street basket, escursionismo, giochi di gruppo e di squadra, laboratori creativi manuali, osservazione delle essenze botaniche. I giovani esploratori possono condividere originali esperienze circondati dagli alberi del cantiere forestale di San Cristoforo, alla riscoperta delle sue bellezze e delle sue peculiarità.

Non solo sentieri sterrati, sotto gli occhi attenti dei coordinatori, i bambini sono guidati anche in un percorso educativo << i bambini devono cimentarsi anche in attività individuali e collettive di gestione dei loro oggetti e degli spazi - aggiunge Tonino Ibba coordinatore del Campus per la Uisp –Prima dei pasti devono apparecchiare la tavola e poi lavare piatti e posate. Devono poi gestire anche lo spazio collettivo mantenendo in ordine la sala da pranzo, a turno, ognuno si occupa delle faccende domestiche. Lo scopo educativo principale è creare un momento di socializzazione per sviluppare le loro capacità relazionali e di gestione dei conflitti ma anche creare dei presupposti perché sviluppino delle abilità di vita>>.

Nessuno escluso, anche i licei stanno partecipando al programma estivo del Comune, con gli studenti di 15 e 16 anni che sostengono i tutor nell’accoglienza dei bambini con deficit psicomotori. << Il campus estivo è un laboratorio di vita con dinamiche importanti e contiamo di riproporlo il prossimo anno immediatamente dopo la fine delle scuole – conclude il sindaco - è ricco di spunti didattici e di approfondimenti ambientali che vengono trattati in maniera innovativa e coinvolgente - e conclude - dalla prossima estate quella del 2019, saremo in grado di venire incontro ai genitori in un arco temporale maggiore e soddisfare una richiesta ben più grande, con attività collettive, individuali e persino didattiche senza perdere di vista il nostro territorio>>.

Comune di Arzana

Ufficio stampa