Regione Sardegna

Procedimento: IUC - IMU (Imposta Municipale Unica)

Ultima modifica 8 febbraio 2018

L'Imposta Unica Municipale (IUC) è stata istituita dalla Legge di stabilità 2014 ed è
sostanzialmente articolata in tre forme di prelievo:

- una componente di natura patrimoniale o immobiliare: l'imposta municipale
propria (IMU), dovuta dal possessore di immobili cioè dal proprietario o titolare
del diritto reale sugli stessi, escluse le abitazioni principali accatastate in
categorie diverse dall'A/1, A/8 e A/9 per le quali l'imposta resta dovuta;

- una componente sui servizi indivisibili: il tributo per i servizi indivisibili (TASI),
erogati dal Comune, quali l'illuminazione pubblica, la manutenzione delle
strade, l'assistenza sociale ecc., dovuta dal possessore e/o dall'utilizzatore
dell'immobile, comprese le abitazioni principali come definite nella normativa
IMU;

- una componente sui rifiuti: la tassa sui rifiuti (TARI), del tutto simile alla
precedente Tares, destinata a finanziare con i propri proventi i costi del servizio
di raccolta e smaltimento dei rifiuti, dovuta dall'utilizzatore o dal possessore
dell'immobile.

Requisiti

I soggetti passivi sono : • il proprietario di fabbricati, aree fabbricabili e terreni a qualsiasi uso destinati, ex art. 832 del Codice Civile; • il titolare del diritto reale di usufrutto (ex artt. 978, 981, 982, 1001, Cod.Civ.), uso (ex art. 1021 Cod. civ.), abitazione (ex art. 1022 Cod.Civ.), enfiteusi (ex art. 957 Cod.Civ.), superficie sugli stessi (ex art. 952 Cod.Civ.); • l’ex coniuge affidatario della casa coniugale; • il locatario per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria. •il concessionario in caso di concessioni di beni demaniali.
 

Normativa di riferimento

Art. 1, comma 639, della Legge 27 dicembre 2013, nr. 147 - istituzione IUC

D.L. 201/2011

D.LGS 23/2011
 

Documenti da presentare

I soggetti passivi devono presentare la dichiarazione entro il 30 giugno dell'anno successivo a
quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della
determinazione dell'imposta, utilizzando il modello approvato con il decreto di cui all'articolo 9,
comma 6, del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23.

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino
modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.
Con il citato decreto, sono altresì disciplinati i casi in cui deve essere presentata la dichiarazione.

Nel caso in cui più soggetti siano tenuti al pagamento dell'imposta su un medesimo immobile,
può essere presentata dichiarazione congiunta.
 

Incaricato: Claudia Boi

Documenti allegati

Quesiti sulle Regole Generali dell'IMU (143 Kb)
Ravvedimento operoso (522 Kb)
Aliquote IMU (156 Kb)
Modulo di richiesta esame in Autotutela (226 Kb)
Modulo richiesta rimborso (201 Kb)
Modello di dichiarazione editabile (3354 Kb)
Determinazione Valore Aree Edificabili per l'anno 2012 (126 Kb)
Modello di Delega (29 Kb)
Modulo Reclami (17 Kb)
Liberatoria Calcolo IMU e compilazione Dichiarazione (293 Kb)
PAGAMENTO TRIBUTI SOSPESI CAUSA ALLUVIONE (116 Kb)
REGOLAMENTO IUC (483 Kb)